Variazioni storico-territoriali e amministrative

Antichi confini e piccole autonomie comunali: breve storia delle variazioni territoriali e amministrative delle nostre valli

La maggior parte delle informazioni riportate in questo articolo derivano dallo “Schedario storico-territoriale dei Comuni piemontesi”: si tratta di un progetto, finanziato dall’Assessorato Regionale Enti Locali e dall’Assessorato alla Cultura, che prevede l’elaborazione di una “scheda” per ciascun Comune della Regione Piemonte, comprensiva della bibliografia esistente e del censimento delle fonti storiche, edite e inedite, relative alla fase di fondazione e alle successive trasformazioni dell'organizzazione territoriale, dal medioevo all'età contemporanea. Ad oggi sono stati schedati circa la metà del totale dei Comuni piemontesi. Altre fonti sono state i siti internet dei Comuni e varie ricerche sul web.

Nel testo sono indicate in corsivo le frazioni o borgate che un tempo costituivano un Comune autonomo.

Davide Bianco (Pinasca) 

Leggi l'articolo in PDF

 

Guarda la cartografia in bassa risoluzione

(clicca per vedere le varie epoche)

 

Guarda la cartografia in alta risoluzione

(dopo aver aperto il file, premi il tasto F5 sulla tastiera per avviare la presentazione)

 

Scarica la cartografia

 

Leggi anche l'articolo sui mutamenti storico-territoriali e amministrativi che hanno interessato l'area pedemontana, la pianura Pinerolese, la Val Pellice, la Bassa Val Susa, la Val Sangone e la cintura sud-ovest di Torino.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 28 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
81
Articoli
366
Web Links
18
Visite agli articoli
713839
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010